Logo per il menù
Ti trovi in: OAB Home page >> Pagine di cielo >> Comunicato Stampa

COMUNICATO STAMPA

In occasione del restauro dell’Atlante celeste di Johannes Hevelius si apre una mostra a Milano sui volumi storici dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera.

Immagine Vergine
Si inaugura giovedì 20 settembre alle ore 18 presso lo storico Palazzo di Brera, dove ha sede l’omonimo Osservatorio Astronomico, la mostra "Pagine di cielo. Il restauro dell’Atlante Celeste di Johannes Hevelius e la Biblioteca dell’Osservatorio astronomico di Brera", organizzata dall’Istituto Nazionale di Astrofisica-Osservatorio Astronomico di Brera e dalla Biblioteca Nazionale Braidense, con il patrocinio del Comune di Milano.

All’inaugurazione della mostra interverranno Tommaso Maccacaro (direttore dell’Osservatorio Astronomico di Brera), Giovanni Fabrizio Bignami (presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana) e la restauratrice Viviana Molinari.

Per l’occasione sarà presentato al pubblico, per la prima volta dopo il recente restauro, l’Atlante celeste di Johannes Hevelius. Pubblicato a Danzica nel 1690, l’Atlante è uno dei più spettacolari libri mai pubblicati, un’opera di rara bellezza in cui si fondono arte, mito e scienza in una visione unitaria della cultura.

"Questa mostra è un’occasione unica per ammirare una copia integra dell’Atlante di Hevelius", precisa Agnese Mandrino, curatrice della mostra insieme ad Anna Lombardi. "Restaurando il volume con i propri fondi, l’Osservatorio di Brera ha voluto sottolineare l’importanza che riconosce al proprio patrimonio storico."
Immagine Toro


Formato da 56 tavole a doppia pagina raffiguranti le costellazioni secondo la mitologia classica, dal punto di vista scientifico l’opera è un superbo condensato delle conoscenze astronomiche alle soglie del Secolo dei Lumi, mentre dal punto di vista figurativo l’Atlante è un vero e proprio capolavoro dell’arte incisoria.

L’Atlante celeste e la presentazione fotografica del suo restauro sono affiancati da altri gioielli conservati nella Biblioteca antica dell’Osservatorio astronomico di Brera, che è tra le più ricche d’Europa.

Di epoca in epoca, i libri esposti rappresentano la summa del sapere astronomico occidentale: dai più antichi incunaboli, risalenti alla fine del Medioevo, fino alle opere più recenti, edite nel XIX secolo. I volumi sono disposti in un percorso che permette di "leggere" attraverso splendide immagini le architetture del cosmo, gli strumenti per osservare il cielo, le attività degli astronomi e i loro luoghi di lavoro, gli oggetti che abitano il cielo, il mistero dei mondi infiniti.

Sarà possibile ammirare alcuni capisaldi della dottrina astronomica, come – solo per limitarci ad alcuni fra i più noti - l’edizione del 1492 delle Tavole Alfonsine, il volume che guidò Cristoforo Colombo nei suoi viaggi; l’Almagesto di Tolomeo e il De Revolutionibus di Copernico, i due testi da cui prendono il nome i sistemi dell’universo; il Sidereus Nuncius di Galileo, nel quale, per la prima volta, gli oggetti del cielo sono illustrati osservandoli al telescopio.

"Per l’Osservatorio è fondamentale valorizzare il proprio patrimonio storico non solo attraverso la sua tutela e conservazione, ma anche rendendolo accessibile al grande pubblico", spiega Tommaso Maccacaro, Direttore dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera. "Così come è importante divulgare e condividere con tutti i risultati delle ricerche di frontiera condotte nel nostro Osservatorio e le scoperte che contribuiscono a dar forma al nostro futuro, così è importante tornare sui tesori del nostro passato su cui abbiamo costruito la nostra identità".

La mostra si terrà presso la Sala Maria Teresa della Biblioteca Nazionale Braidense, via Brera 28, Milano. Apertura al pubblico: dal 21 al 29 settembre, dalle ore 9:30 alle 13. Il 25 e il 27 settembre dalle 14 alle 17. L’ingresso è gratuito. Chiuso la domenica. Visite guidate gratuite alle ore 11 e alle ore 15.

"Pagine di Cielo" aderisce a "Le Grandi strade della cultura: un valore per l'Europa" del Ministero per i Beni e le Attività culturali, in occasione delle giornate europee del patrimonio.
La mostra è realizzata con il contributo della Fondazione Cariplo e del Lions Club distretti di Brianza Colli e Merate. Sponsor tecnici Neo Tech Srl e Altavia Italia Srl.

Per informazioni:
Agnese Mandrino: tel. 02 72320313, agnese.mandrino
Stefano Sandrelli: tel. 02 72320337; stefano.sandrelli
Francesca Taddei: tel. 02 72320310; francesca.taddei
Ulteriori informazioni e/o immagini dell’Atlante ad alta risoluzione a: http://www.brera.inaf.it/hevelius/