Industry

Vi è un interesse crescente da parte delle industrie, principalmente italiane anche di grandi dimensioni, con cui ASTRI è in contatto.

Al momento sono coinvolte:

  • BCV Progetti , Milano  L’analisi e il disegno strutturale del prototipo SST CTA/ASTRI e della struttura degli specchi è stato effettuato in collaborazione BCV.
  • Tomelleri spa, Verona Il disegno meccanico preliminare del prototipo SST CTA/ASTRI è stato effettuato in collaborazione con Tomelleri.
  • Consorzio GEC (Galbiati EIE Consorzio) Lo studio definitivo e realizzazione della struttura meccanica del telescopio installato a Serra La Nave e delle prime tre strutture del mini-array.
  • Media Lario Techn., Lecco La tecnica di replica innovativa per fare gli specchi basati su vetro sottile è stata sviluppata in collaborazione con Media Lario. Contratti in atto anche con UCLA (California, USA), dopo lo sviluppo effettuato con INAF.
  • ZAOT, Milano  Il coating sviluppato da ZAOT per gli specchi Cherenkov, già sperimentato da INAF sugli specchi di MAGIC II, è particolarmente performante e resistente.
  • Officine Dell’Oro, Lecco  Il mould di integrazione per replica degli specchi particolarmente performanti. Contratti in atto anche con UCLA (California, USA) IFJ (Polonia) dopo lo sviluppo effettuato con INAF. E Università di Ginevra per specchi SST a 1 specchio.
  • EIE Group, Venezia  Studio preliminare fondazioni per sito Armazones in Chile.
  • Thermacore Italia e UK  Sistema di controllo termico attivo della camera.
  • NovasisItalia  Scheda distribuzione bias nella camera.
  • Laboratorio Ottico Colombo, Lecco  realizzazione guide di luce.
  • Mindway, Milano Sviluppo di schede FPGA per la camera del telescopio ASTRI.
  • Hamamatsu Italia  Sensori a livello prototipale sviluppati in esclusiva per la camera ASTRI.
  • Excelitas, USA/Germania  Sviluppo di sensori prototipali per il futuro array di CTA. Sensori a livello prototipale sviluppati in esclusiva per INAF e ASTRI da parte di Hamamatsu.
  • Weeroc/Omega, Francia Sviluppi di un ASIC customizzato per i prototipo di ASTRI, con partecipazione alla proprietà intellettuale INAF.
  • Flabeg, Germania  Slumping vetro per specchi telescopio ASTRI.

Brevetti

Nell’ottica della collaborazione con le ditte che partecipano alla realizzazione dei sotto-sistemi per il progetto è stata depositata la Domanda Internazionale n. PCT/IB2016/056937 a nome Istituto Nazionale di Astrofisica dal titolo “Apparato e metodo per l’ispezione non invasiva di corpi solidi mediante imaging muonico” (titolo in lingua inglese “Apparatus and method for non-invasive inspection of solid bodies by muon imaging”).

La domanda in oggetto è stata depositata in data 17.11.2016 presso l’ufficio competente rivendicando la priorità della domanda di Brevetto Italiano n. 102015000075497.

This post is also available in: Inglese