A sinistra il logo dell’OAB e a destra il logo del POE INAF-Osservatorio Astronomico di Brera per la scuola a cura di POE
Numeri utili:
Monica Sperandio (Responsabile POE Merate): 02-72320416
Stefano Sandrelli (Responsabile POE Milano): 02-72320337
Ilaria Arosio (POE Milano): 02-72320304
Centralino Merate: 02-72320500
Centralino Milano: 02-72320300
Sei in: OAB > Scuole > Scuola Secondaria I° Grado> Conferenze

Quante dita hanno i marziani? (NUOVA 2018-19)

Musica su richiesta

Michele Bossi

luogo: Merate - giorno e orario: vai al link Informazioni e prenotazioni.
Se vuoi stampare questa conferenza vai alla versione di stampa.

Immagine rappresentante la conferenza

Descrizione della conferenza:
Lanciata da Cape Canaveral il 20 Agosto 1975, la prima sonda terrestre atterrò sul suolo marziano il 20 Luglio dell’anno successivo. Da allora cerchiamo invano su Marte tracce di microorganismi, o quantomeno di composti chimici di origine biologica che indichino una loro possibile presenza su questo pianeta nel lontano passato: si tratta di un programma di ricerca il cui interesse scientifico risulta evidente e che è tuttora in corso. Siamo però già in grado di escludere con assoluta certezza che nell’ambiente marziano si siano mai evolute forme di vita più complesse dei batteri, e meno che meno civiltà paragonabili alla nostra. Chiedersi quante dita abbiano i marziani parrebbe perciò a prima vista una domanda del tutto insensata. È invece il pretesto per un indovinello utile a mostrare ai ragazzi, partendo da un sistema di scrittura dei numeri creato dalla nostra fantasia, il carattere puramente convenzionale della nostra numerazione decimale e di rintracciarne le origini remote nell’abitudine dei nostri antenati di contare sulle dita. Vengono poi passate in rassegna convenzioni alternative quali la numerazione binaria tipica del calcolo elettronico, quella sessagesimale in uso nel’antica Mesopotamia e quella vigesimale caratteristica della Mesoamerica precolombiana, approfittando anche dell’occasione per illustrarne un’applicazione astronomica legata a un antico mito diffuso in tutto l’antico Messico ...

Prerequisiti
Non è richiesta alcuna conoscenza pregressa sull’argomento.
Per richieste di chiarimenti contattare il relatore Michele Bossi:
e-mail e telefono.

Accessi alla pagina (anno corrente) - Totale: 2 - esterni: 2 - oggi: 2

accessi pagina