Logo della pagina dedicata alla curiosità del mese

La curiosità del mese

Accessi alla pagina (dal 2009) - Totale: 565 - esterni: 298 - oggi: 0

Se ti piace POSTA questa curiosità: https://goo.gl/q4gBxD


Andromeda ci sta cadendo addosso!

La curiosità del mese di febbraio 2013 a cura di Gabriele Ghisellini


Fig. 1 - Rappresentazione pittorica della Galassia di Andromeda nel cielo di Milano
Fig. 1 - Rappresentazione pittorica della Galassia di Andromeda nel cielo di Milano. Clicca qui per vederla a maggior risoluzione.

Dall’inizio del tempo, dal Big Bang, l’Universo si espande, e quasi tutte le galassie, da quando sono nate, si allontanano tra loro.
Quasi tutte, ma non tutte.
In realtà esistono delle galassie che si stanno avvicinando tra loro. Sono quelle che si stanno attraendo l’una con l’altra perchè sono abbastanza vicine, quelle dove la gravità vince sul moto di espansione generale dell’Universo.
È proprio quello che sta capitando a noi, alla nostra Via Lattea, nei confronti della galassia di Andromeda, la nostra galassia gemella più vicina.
Chi è che si sta muovendo?
Siamo noi a muoverci verso Andromeda o è Andromeda a viaggiare verso la Via Lattea?
Ma quindi Andromeda ci verrà addosso sul serio? Sì. E quando?

Fig. 2 - Immagini della galassia di Andromeda in diverse bande dall'ultravioletto (in alto a sinistra) al visibile (in alto a destra) e in tre bande infrarosse
Fig. 2 -Immagini della galassia di Andromeda in diverse bande dall'ultravioletto (in alto a sinistra) al visibile (in alto a destra) e in tre bande infrarosse (in basso destra e sinistra).

Tutte e due! Noi attraiamo Andromeda, e Andromeda attrae la Via Lattea, ed entrambe si muovono una verso l’altra.
Ma poco importa ... Possiamo descrivere quello che succede come se noi fossimo fermi, e fosse Andromeda a venirci addosso. Alla non piccola velocità di circa 120 km al secondo (al secondo, non all’ora ...), che corrisponde a 432.000 km all’ora, oppure 3 miliardi e 700 milioni di km all’anno ...
Se un’astronave viaggiasse a questa velocità, potrebbe raggiungere la Luna in un’ora, e il Sole in due settimane ...
Beh, la distanza tra noi ed Andromeda è di circa 2 milioni e mezzo di anni luce, che corrisponde alla bellezza di 23 miliardi di miliardi di km ... .
Se la velocità di avvicinamento di Andromeda si mantenesse costante, ci metterebbe 6 miliardi di anni a raggiungerci, ma man mano che Andromeda si avvicina, la gravità aumenta, così come la sua velocità di caduta.
Fatti i conti, pare che il grande scontro avverrà tra circa 4 miliardi di anni.
Beh, non c’è da preoccuparsi, allora.
Ma per il Sole e la Terra sarà un disastro? Finiremo travolti in uno scontro colossale? Sarà questa la fine del Sistema Solare?
Pare proprio di no.
Il fatto è che lo spazio che ci circonda è fatto di ... niente.

Fig. 3 - Rappresentazione pittorica della Galassia di Andromeda e della Via Lattea
Fig. 3 - Rappresentazione pittorica della Galassia di Andromeda e della Via Lattea

Pensiamo al Sole: ha un raggio di 700.000 km, mentre la stella più vicina è a più di 4 anni luce, ovvero 38.000 miliardi di km.
Se il Sole fosse una monetina da 1 euro, la stella più vicina sarebbe a 1000 km di distanza ... Il Sole a Milano e alpha Centauri (anche lei trasformata in una monetica da un euro) a Londra, o ad Amburgo ... Impressionante, no?
Quello che succederà, quindi, non sarà un vero e proprio scontro, ma un compenetrarsi senza tante scosse.
E sarà magnifico ... Pensate: adesso Andormeda è più grande di un grado, nel cielo, ed è di magnitudine 3 e mezzo.
In una bella nottata il suo nucleo si può vedere ad occhio nudo. Ma fra un paio di miliardi di anni apparirà grande il doppio, e di magnitudine 2, perchè la sua distanza sarà la metà di adesso. Dopo un altro miliardo di anni, la distanza si dimezzerà ancora, e Andromeda sarà una splendida galassia di 12 gradi di lunghezza e circa 4 di altezza, e sarà di magnitudine totale 0.5.
E così via. Tra 3 miliardi e 950 milioni di anni Andromeda occuperà tutto il cielo visibile.
La sua magnitudine totale sarà uguale a quella della Luna al primo quarto.
Dovunque poseremo il nostro sguardo notturno, vedremo stelle di Andromeda.
Che però a questo punto sarà un tutt’uno con la Via Lattea.
Le due galassie diventeranno una sola, grande il doppio.
Lattomeda? Androlattea? Speriamo di trovare un nome migliore!


accessi pagina