XVIII Convegno annuale della Società Italiana di Archeoastronomia

    “… in purissimo azzurro / veggo dall’alto fiammeggiar le stelle.”

                              Università di Genova - Scuola di Scienze Umanistiche
                                             Aula Magna, Via Balbi 2
                                               22 – 24 ottobre 2018

                                            
                                            PRIMA CIRCOLARE

Comitato scientifico: E. Antonello (INAF, Osservatorio Astronomico di Brera), F. Bertola (Università di Padova),
M. Incerti (Università di Ferrara), A. Polcaro (Università di Perugia), A. Rizza (Università di Verona),
R. Ronzitti (Università di Genova), G. Rosada (Università di Padova), L. Verderame (Università di Roma, La Sapienza).

Scopo: La Società Italiana di Archeoastronomia terrà il suo XVIII Convegno Annuale presso la Scuola di Scienze
Umanistiche dell’Università di Genova. Il convegno sarà, come ogni anno, un’occasione di incontro tra studiosi di
astronomia e di scienze umane sui rapporti tra le popolazioni storiche e preistoriche e i fenomeni celesti, ovvero sul ruolo
che questi hanno rivestito nella cultura di queste civiltà e su come esse se ne sono eventualmente servite per scopi pratici.
Ci sarà in particolare una sezione dedicata al tema: 
Nomi e leggende degli astri nelle culture antiche.
I nomi e le leggende riguardanti gli astri rivestono un particolare interesse perché ci fanno comprendere il ruolo
attribuito ai corpi celesti nelle società antiche e/o tradizionali, non di rado racchiudendo in sé osservazioni di grande
valore scientifico. Si segnalano in tal campo la cultura mesopotamica (dai Sumeri fino agli Arabi) e quelle dell’India,
dell’Iran e della Mesoamerica.


E' previsto inoltre un incontro/tavola rotonda con rappresentanti delle Istituzioni e delle aree disciplinari liguri, per un
confronto sull'archeoastronomia e sul modo di farne partecipi gli studenti, dal titolo:
Archeologia ed astronomia: collaborazione scientifica e didattica universitaria.

Contributi:  La sottomissione degli abstract per le comunicazioni orali (20 minuti) ed i poster deve avvenire entro il 31
luglio 2018. Gli abstract in italiano o in inglese, con almeno tre riferimenti bibliografici ed una lunghezza minima 1000
caratteri e massima di 4000 caratteri, vanno inviati per e-mail insieme alla scheda di partecipazione alla Segreteria della
Società Italiana di Archeoastronomia, patrizia.biffi@brera.inaf.it (in cc: elio.antonello@brera.inaf.it) entro il 31 luglio
2018. La presentazione delle comunicazioni e dei poster (in italiano o in inglese) sarà condizionata alla valutazione
positiva da parte di due referees. Il Comitato organizzatore, pur cercando di rispettare il più possibile le preferenze degli
Autori, si riserva di stabilire la forma finale di presentazione (orale o poster) delle comunicazioni accettate.

Scheda di iscrizione al Convegno


Atti: Gli atti del Convegno saranno pubblicati in un volume unico. Saranno accettati solo i contributi effettivamente
presentati, previa ulteriore valutazione da parte di due diversi referees. I testi possono essere in italiano o in inglese.

Quote per la partecipazione al convegno:

Soci SIA:                           euro 30
Altri partecipanti:               euro 70
Studenti:                            euro 20
La quota comprende: borsa del convegno, volume degli abstract, badge, coffee-breaks, atti del convegno. Si chiede di
pagare la quota possibilmente entro il 30 settembre 2018, tramite bonifico bancario alla Società di Archeoastronomia,
IBAN:  IT10M0335901600100000119190  (presso Banca Prossima, Milano).


Programma preliminare

22 ottobre

- Sezione mattutina dedicata all’incontro/tavola rotonda con rappresentanti delle Istituzioni e delle aree disciplinari liguri,
per un confronto sull'archeoastronomia e sul modo di farne partecipi gli studenti.
- Sezione pomeridiana dedicata a Nomi e leggende degli astri nelle culture antiche. Invited speaker: Antonio Panaino
(Università di Bologna).
 
23 e 24 ottobre
Il resto del programma del XVIII Convegno sarà definito in funzione dei contributi accettati per la presentazione. I poster
saranno esposti per tutta la durata del convegno.

Post-Conference tour:   La mattina del giorno 25 ottobre è previsto un post-conference tour presso il Civico Museo
Archeologico di Genova, nella Villa Durazzo Pallavicini di Pegli. I dettagli saranno forniti nelle prossime circolari.


Informazioni logistiche

Trasporti
Per raggiungere Genova si consiglia l’uso del treno; la Stazione Piazza Principe è vicina alla sede del convegno. Non si
consiglia l’uso dell’automobile, per il problema dei parcheggi: oltre al costo (nel caso di soste prolungate), spesso è pure
difficile trovare posto.

Alberghi (consigliati)

Hotel Savoia, zona Stazione Principe. Tariffe:  camera doppia uso singola euro 132 / notte, camera doppia 147 / notte,
parking auto a pochi metri: 25 euro al giorno. Tassa di soggiorno euro: 4,50 / notte.  Tel. 010-27721. Tariffa
convenzionata con Università di Genova.

Hotel Helvetia, Piazza della Nunziata. Tariffe:  camera singola notte euro 63 / notte,  camera doppia  euro 78 / notte,
parking auto a 100 metri: 15 euro/24 ore. Tassa di soggiorno: euro 1,50 / notte. Tariffa convenzionata con Università di
Genova. Tel. 010-2465468.

Hotel Chopin, zona Stazione Principe. Tariffe: camera singola euro 49 / notte,  camera doppia euro 59 / notte.
Tassa di soggiorno: euro 1,50 / notte.  Tel.  010-255287. Non c’è parking convenzionato.

Parking: su web è possibile trovare dei Garage dove prenotare on-line un posto auto al costo indicativo di 15 - 20 euro/24
ore, il più vicino dei quali alla sede del convegno è il Park Marina Porto Antico, tel. 010261051

Contatti: per ulteriori informazioni logistiche su Genova, contattare rosa.ronzitti@unige.it oppure
info@archaeoastronomy.it