immagine bandiera inglese immagine bandiera italiana Facebook icon Twitter icon Instagram icon YouTube icon
Ti trovi in:  Home >> Ricerca  >> Tesi a Milano
Cerca 
 
Acquisti telematici
Link veloci
Siti ospitati
APOD
un´ immagine astronomica al giorno

PRISMA
Prima Rete per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera

Tesi di laurea a Milano

In entrambe le sedi dell’OAB di Milano e di Merate il personale di ricerca collabora con le Università sia per tesi di laurea che di dottorato.
Le tesi di ricerca magistrale hanno la durata di circa un anno. Di seguito una carrellata delle tesi disponibili a Milano.


AmbitoTutorTitolo e/o informazioni
Ammassi di galassie
Stefano Andreon Titolo: Esplorando le proprietà delle galassie in ammasso fino agli estremi.
Gli ammassi vicini di galassie: proprietà dettagliate delle galassie (funzione di massa, funzione di luminosità, omogeneità delle galassie rosse) fino alle galassie di bassa massa e/o di debole brillanza superficiale. Oppure, determinazione della frazione di massa nell’intracluster light. Tesi di analisi dati, basata su immagini profonde, o profondissime, a grande campo.
Ammassi di galassie
Stefano Andreon Ginevra Trinchieri Alberto Moretti Titolo: Thermodynamical properties of weak-lensing selected clusters
The baryons in the intracluster Medium (ICM) offer us the unique opportunity of determining the dynamical status of clusters, their formation and evolution, through thermodynamic radial profiles (electron density, temperature, pressure, and entropy). However, our current knowledge of them comes primarily from detailed studies of systems selected by their minority component (hot baryons and stars), used to identify them (through X-ray, SZ, or optical/IR surveys), which is now generally recognized to yield a biased view of the cluster population. Ideally, selection by total mass (i.e. weak-lensing) should provide a bias-free sample, and is preferable to a selection that relies on indirect signals. The thesis uses X-ray and SZ data acquired by our group to measure thermodynamic profiles of weak-lensing selected clusters and, from them, the whole spread of the population properties and the bias present in samples studied so far.
Galassie
Angela Iovino Il tasso di formazione stellare nei gruppi compatti: come un ambiente estremo influisce sulle proprietà delle galassie che vi risiedono.
Galassie
Angela Iovino Galassie isolate a redshift alto: un confronto tra simulazioni e dati osservativi.
Galassie, alte energie
Anna Wolter Titolo: Galassie ad anello e sorgenti Ultraluminose
Le galassie ad anello sono laboratori preziosi per lo studio dell’evoluzione delle galassie e della loro interazione: sono caratterizzate da alti tassi di formazione stellare, emissione ad alta energia e un numero elevato di Sorgenti Ultraluminose nella banda X (ULX). La tesi prevede l’analisi di dati di alta energia (banda X) ma si fa uso anche di dati ad altre lunghezze d’onda come complemento dello studio.
Nuclei Galattici Attivi nell’universo primordiale
Alberto Moretti, Alessandro Caccianiga, Silvia Belladitta Titolo: Ricerca di quasars (QSO) nell’universo primordiale
Il lavoro si propone di ricercare all’interno dei più recenti cataloghi di sorgenti astronomiche, i quasars più lontani. Questi sono buchi neri super massivi in forte accrescimento nel primo miliardo di vita dell’Universo e rappresentano le prime sorgenti rivelabili.
Tipologia tesi: Osservativa. Lo studente dovrà prima apprendere le proprietà dei QSO e successivamente dovrà prendere familiarità con i più recenti data-base e cataloghi astronomici.
Dati: I dati per il lavoro sono già presenti in grandi cataloghi disponibili in rete.
Durata: 2-3 mesi. La tesi è rivolta soprattutto a studenti della triennale.
Nuclei Galattici Attivi nell’universo primordiale
Alessandro Caccianiga, Silvia Belladitta, Alberto Moretti Titolo: Stima della massa dei buchi neri supermassivi in blazar di alto redshift
Il lavoro di tesi proposto riguarda l’analisi degli spettri ottici di alcuni AGN di alto z, candidati blazar, con lo scopo di "pesare" la massa dei buco nero supermassivo presente nel loro nucleo usando il metodo "viriale".
Tipologia tesi: Osservativa con analisi dati e lavoro interpretativo. Lo studente imparerà le basi per l’utilizzo del pacchetto di analisi dati ottici (IRAF) e di altri software per il fit di righe spettrali.
Dati: Spettri dal Large Binocular Telescope (LBT), dal Telescopio Nazionale Galileo (TNG) e dalla Sloan Digital Sky Survey (SDSS) (tutti già disponibili)
Durata: 3-10 mesi. La tesi è rivolta sia a studenti della magistrale sia a studenti della triennale. In quest’ultimo caso ci si concentrerà su una singola sorgente (quella a più alto redshift).
Nuclei Galattici Attivi nell’universo primordiale
Alessandro Caccianiga, Alberto Moretti, Silvia Belladitta Titolo: Stima della densità numerica di AGN di alto z (tra 4 e 5.5) usando un campione ben definito di blazars
Il lavoro si propone di stimare la quantità "reale" di AGN esistenti tra redshift 4 e 5.5 a partire da un campione ben definito di blazar. Sulla base dei risultati ottenuti si cercherà inoltre si stimare il numero di sorgenti aspettate nelle survey future (e-ROSITA, LSST, SKA, EMU, Athena, ...)
Tipologia tesi: Osservativa e interpretativa. Lo studente imparerà a derivare proprietà statistiche assolute (numero di oggetti per unità di volume) a partire da campioni di sorgenti completi e limitati in flusso. A questo scopo imparerà a scrivere dei semplici programmi e/o ad utilizzare programmi già esistenti.
Dati: Il campione di partenza su cui fare l’analisi è già disponibile.
Durata: 3-10 mesi. La tesi è rivolta soprattutto a studenti della magistrale.
Nuclei Galattici Attivi, alte energie
Roberto Della Ceca, Valentina Braito Titolo: La Natura degli AGN oscurati.
Studi recenti condotti con osservazioni in banda X di AGN assorbiti hanno evidenziato proprietà di assorbimento piuttosto complesse nelle regioni prossime al buco nero centrale: tale complessità necessita una revisione del modello di unificazione degli AGN. Il presente progetto si propone di portare a termine uno studio sistematico di un campione di AGN locali, osservati negli ultimi 2 anni con il satellite per astronomia X SUZAKU nella banda 0.3-70 keV. Il progetto includerà un’analisi spettrale e/o temporale delle sorgenti in questione finalizzata a determinare le caratteristiche geometriche e fisiche del materiale assorbitore. Tali caratteristiche verranno poi confrontate con le predizioni del modello di Unificazione. Le sorgenti da analizzate sono già state osservate e i dati sono disponibili nell’immediato.